Legge di bilancio per il 2021:
maggiorato il bonus per i beni strumentali 4.0


Aumentano gli incentivi per chi investe in nuovi beni strumentali 4.0: l'entità del credito d’imposta incrementa sino al 50% dell'imponibile.

L'incentivo riguarda gli investimenti effettuati dal 16 Novembre 2020 al 31 dicembre 2021 ovvero fino al 30 giugno 2022 a condizione che, entro il 31 dicembre 2021,l’ordine risulti accettato dal venditore e siano stati pagati acconti per almeno il 20% del costo di acquisizione.
Sono contemplati anche gli investimenti mediante contratti di leasing.

Chi può beneficiarne

Possono accedere al credito d’imposta tutte le imprese residenti in Italia indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito.

Come si utilizza il credito di imposta

Il credito d’imposta per i beni 4.0 è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in 3 (tre) quote annuali di pari importo.
La fruizione decorre dal giorno successivo all'avvenuta interconnessione dei beni ai sistemi aziendali.
Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni (es. credito d'imposta del Sud 45%) che abbiano a oggetto i medesimi costi, a condizione che il cumulo, tenuto conto anche della non concorrenza alla formazione del reddito e della base imponibile Irap, non comporti il superamento del costo sostenuto.

Link: la Legge di bilancio

© 2020 - AM Automatic Machines SRL a Socio Unico - P.IVA 03513890172
Via Brunelleschi, 1 25010 San Zeno Naviglio, Brescia IT - Tel. 030.2106933 Fax 030.2106806
Informativa Privacy | Informativa Cookies
code, project & design by Fogliarini - Brand Identity Design